Legge 104 agevolazioni

legge-104legge-104

Quali sono le agevolazioni della legge 104 ?

La legge 104 del 1992 è la normativa alla quale si fa riferimento per la disciplina della materia di disabilità, assistenza e tutela dei diritti dei lavoratori con handicap, ma anche per la disciplina delle agevolazioni e dei permessi riferiti sia alle persone affette da handicap grave che ai loro familiari.

La legge 104 contiene quindi un complesso di agevolazioni dedicato alle persone con minorazioni fisiche, psichiche e sensoriali e ai loro familiari.

La legge 104 del 1992 include anche una serie di agevolazioni graduate anche a seconda del grado di handicap e di invalidità. Vediamo tutte le agevolazioni previste dalla legge 104.

Innanzitutto la legge 104 contiene la disciplina del congedo parentale prolungato per tutti i genitori che abbiano figli disabili. Il congedo si prolunga per tre anni ed è retribuito con un’indennità pari al 30% dello stipendio. Il genitore può anche scegliere di usufruire di tre giorni mensili di permesso retribuito.

Il permesso retribuito mensile vale anche per i parenti, per il coniuge e per i genitori di una persona affetta da handicap grave.

Altre agevolazioni previste dalla legge 104

Se il soggetto disabile ha un’invalidità superiore al 75% ha diritto a ricevere, due mesi all’anno, dei contributi figurativi aggiunti con lo scopo di raggiungere prima la pensione, con un anticipo massimo di cinque anni.

La pensione anticipata di invalidità è riservata ai lavoratori invalidi all’80% e permette di accedere alla pensione in anticipo. Requisiti richiesti sono l’aver raggiunto i sessant’anni e sette mesi di età per gli uomini, ed i 55 e 7 mesi per le donne, adeguati alla speranza di vita.

Un’altra agevolazione riservata al lavoratore portatore di handicap o al lavoratore che assiste un portatore di handicap è quella che gli permette di scegliere la sede di lavoro più vicina al domicilio, laddove non coesistano ragioni contrarie (purché opportunamente motivate) da parte dell’azienda.

 legge 104 del 1992

legge 104 del 1992

Alla stregua, il portatore di handicap (o chi lo assiste) non può essere spostato, con trasferimento, ad un’altra sede contro la propria volontà, a prescindere da ogni ragione dell’azienda.

Il soggetto che beneficia della Legge 104 o chi lo assiste ha diritto di rifiutare il lavoro notturno, se lo desidera, e di rifiutare il lavoro la domenica e durante i giorni festivi.

Agevolazioni fiscali legge 104

La Legge 104 prevede anche una serie di agevolazioni fiscali per le persone disabili e per i loro familiari.

Innanzitutto le persone disabili hanno diritto all’acquisto di un’auto apposita se hanno delle difficoltà motorie totali o parziali, o se sono sordi o non vedenti. Sull’acquisto dell’auto è possibile detrarre l’Irpef del 19% (fino ad un certo massimale), si ha diritto a pagare l’IVA agevolata al 4% e si ha esenzione perpetua dal pagamento del bollo auto, nonché esonero dall’imposta per la trascrizione.

Chi ha figli con handicap grave ha diritto ad un aumento di 400 euro sulla detrazione per i figli a carico.

Inoltre un’altra agevolazione della Legge 104 è quella che permette di dedurre integralmente dal reddito familiare le spese mediche generiche e quelle di assistenza specifica per la disabilità (riabilitazione, ecc.).

Inoltre la famiglia del disabile ha anche diritto a detrarre l’Irpef del 39% per i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche.

Alla stregua si ha diritto anche ad agevolazioni per l’acquisto di mezzi tecnici ed informatici, come personal computer, telefonini, tablet con detrazione dall’Irpef del 19%, e pagamento con IVA agevolata, al 4%.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

avvocato lavoro Imperia Sanremo – licenziamentostudio legale

Comments are closed.